Micoterapia
Micoterapia

Micoterapia

La micoterapia è una branca della fitoterapia, di origine cinese, che consiste nel curare diverse patologie tramite l'utilizzo dei funghi. La micoterapia ha una storia millenaria: la prima testimonianza etnomicologica, la più antica, sinora individuata, risale a un periodo fra i 9.000 e i 7.500 anni fa: un’incisione in una grotta nel sud-est dell’Algeria, che riproduce delle figure in movimento, le quali tengono nella propria mano destra un fungo. Per millenni appannaggio della Medicina Tradizionale Cinese, negli ultimi decenni l’utilizzo dei macrofunghi si è notevolmente diffuso anche in Occidente, con una fiorente offerta di prodotti commerciali, tanto da rendere quello della micoterapia un settore sempre più interessante per il prossimo futuro.

Coprinus comatus

Descrizione
Coprinus comatus, è uno dei pochi funghi medicinali, le cui potenzialità non sono state scoperte dalla Medicina Tradizionale Cinese, ma in Europa. Qui, infatti, è molto diffuso, dalla primavera al tardo autunno, cresce non solo nei boschi e prati, ma si trova spesso nei giardini e lungo i bordi delle strade. è comunque un fungo diffuso in tutto il mondo.
E' verosimilmente l’unico Coprinus da considerare commestibile. Ha una carne bianca dal sapore gradevole, di consistenza esigua che può deteriorarsi con il trasporto e la lavorazione.

Maitake - Grifola frondosa (Dicks.) Gray

Descrizione
Il fungo Maitake è un fungo commestibile, consumato ampiamente in Asia come cibo e utilizzato nella medicina tradizionale per curare il diabete e l’ipertensione.

È un fungo non molto diffuso, che cresce sotto gli alberi di castagno; è chiamato “Re dei funghi”, “fungo ballerino” e anche ”Gallina di bosco” per via del suo carpoforo ramificato a cappelli sovrapposti di colore bruno-grigiastro con margine ondulato. Il gambo è ramificato e collegato lateralmente mentre la carne è bianca e fragile. È diffuso in Giappone ma anche in Italia, dove si raccoglie da agosto a ottobre. Si consuma fritto o bollito.

Coriolus

Coriolus versicolor (sinonimo di Trametes versicolor) è un fungo della classe Basidiomiceti. È noto con il nome giapponese di Kawaratake, o quello cinese Yun Zhi. Cresce in tutto il mondo su ceppi in decomposizione. Il cappello variegato ricorda la “coda di tacchino”, altro nome comune di questo interessante fungo.
È utilizzato nella Medicina Tradizionale Cinese come tonico e studi recenti suggeriscono che abbia effetti immunostimolanti e anti-tumorali.

Cordyceps sinensis (Berk.) Sacc.

Descrizione
Cordyceps sinensis è un fungo raro e molto prezioso originario dell’altopiano del Tibet.
Utilizzato nella Medicina Tradizionale Cinese prima ancora del 1500 a.C., è considerato dalla tradizione come il fungo anti-invecchiamento e antidepressivo che ridona energia e potenza.
Cordyceps sinensis, in natura, è un parassita delle larve del lepidottero Hepialus armoricanus Oberthuer. La larva si ripara nel terreno per difendersi dal freddo e per trascorrervi l’inverno. Cordyceps sinensis ne trae nutrimento in questa fase di riposo e in primavera, con il clima più mite, fa spuntare tra l’erba il suo carpoforo. Da qui il suo nome cinese Dong Chong Xia Cao (= bruco d’inverno, erba d’estate). È conosciuto anche come Semitake, hsia Ts'ao tung ch'ung, o Yarsha Gumba.
La raccolta del fungo in natura avviene con i raccoglitori disposti in riga e a carponi. L’esportazione di Cordyceps sinensis “naturale” è attualmente vietata dal governo cinese per ridurre i danni ambientali. I preparati in commercio sono estratti di micelio coltivato su substrato apposito per permetterne la standardizzazione.

Inonotus obliquus (Fr.) Pilát

Inonotus obliquus ( Fr.) Pilat è un fungo poco noto in micoterapia ma estremamente interessante per le sua proprietà. Si ritrova su betulle e altri alberi tipici dei climi freddi ed è stato utilizzato nella medicina popolare in Russia e in altri paesi del Nord Europa per generazioni. Appartiene alla famiglia delle Hymenochaetaceae ed è un basidiomicete. A causa delle basse temperature, questo fungo cresce molto lentamente e in natura raramente forma un corpo fruttifero, ma uno sclerozio irregolare molto duro di colore scuro, quasi nero, chiamato ‘Chaga’.

Agaricus blazei Murril

Originario del Brasile, è un fungo commestibile tra i più utilizzati in micoterapia. Fu chiamato inizialmente “Fungo di Piedade”, dal nome del villaggio in Brasile (provincia di San Paolo) dove la popolazione locale, che lo usava ampiamente nella dieta, era molto resistente e sana. Nella medicina tradizionale è utilizzato per trattare il diabete, l’arteriosclerosi, l’epatite, iperlipidemia, dermatiti e diverse neoplasie.

Pagina 2 di 3

Area Riservata Abbonati GOLD



Entra nella Photo Gallery!

Nuova fotogallery 2014

Sfoglia la Raccolta Phytotherapy Reviews

Sfoglia la Raccolta Phytotherapy Reviews

Abbonamenti

Abbonamento basic
Abbonamento gold

Abbonamento studenti

Area Riservata Abbonati GOLD