Schede piante

Schede piante

Alberto Bianchi

Botanica, composizione chimica, farmacologia, tossicologia, clinica, indicazioni terapeutiche, effetti collaterali e controindicazioni, dosaggi: ecco le molte voci che concorrono a fornire un quadro completo ed esaustivo delle caratteristiche di una pianta.

Natural 1

Oenothera biennis

Pianta erbacea biennale, rustica, Oenothera è una specie originaria degli Stati Uniti (Virginia) importata in Europa nel XVII secolo e allora coltivata come pianta ornamentale e alimentare. Comune in Italia settentrionale e centrale, Sicilia su suoli aridi incoerenti, sabbie e dune marittime.
Ha proprietà antispastiche, depurative, antidermopatiche, antiallergiche, antinfiammatorie, ipocolesterolemizzante, antiaggregante piastrinica, migliora la circolazione periferica, ipolipidemizzante.

Castanea sativa Mill.

Nonostante abbia un uso marginale come fitoterapico, il castagno ha diverse proprietà: astringenti, antisettiche, sedative, stomachiche, toniche, bechiche, antispastiche, espettoranti.
Impieghi terapeutici: uso interno: i frutti sono indicati in casi di astenia fisica e intellettuale; l’infuso di foglie viene utilizzato come astringente e come disinfettante nelle affezioni delle vie respiratorie (bronchiti, tossi convulsive), per disturbi circolatori, per curare le ragadi. Uso esterno: decotti di corteccia e infusi di foglie sono utilizzati per lenire e disinfettare pelli irritate
e arrossate.

Arctium lappa

Pianta presente in Europa, Asia settentrionale, America del sud. In Italia non è coltivata in quanto molto diffusa allo stato spontaneo. Predilige terreni freschi, profondi, permeabili, ambienti soleggiati. Ha proprietà antisettiche, depurative, ipoglicemizzanti, diuretiche, antiseborroiche, antidiarroiche, coleretiche, sudorifere, diaforetiche.

Crataegus azarolus

Crataegus azarolus è originario dell’isola di Creta, diffuso nell’Europa Meridionale, Nord Africa e Asia occidentale e coltivato su piccola scala nel sud della Francia, Jugoslavia e Grecia. Ha proprietà astringenti, sedative, rivitaminizzanti.

Carthamus tinctorius

Originaria dell’Oriente. In Italia comune in Piemonte, Friuli, Emilia, Umbria negli incolti aridi, ai bordi delle strade e delle ferrovie (0-600 m slm). Questa pianta ha proprietà purgative. In Algeria viene usata per preparare belletti. I semi rientrano nell’alimentazione dei pappagalli. L’olio commestibile, altamente insaturo, è di grande valore dietetico.

Agrimonia eupatoria

Pianta erbacea perenne, è diffusa nell’emisfero settentrionale. Comune in tutto il territorio nazionale italiano viene utilizzata come blando astringente nelle faringiti, nelle
gastroenteriti e nelle infiammazioni intestinali.

Pagina 6 di 15

Area Riservata Abbonati GOLD



Entra nella Photo Gallery!

Nuova fotogallery 2014

Sfoglia la Raccolta Phytotherapy Reviews

Sfoglia la Raccolta Phytotherapy Reviews

Abbonamenti

Abbonamento basic
Abbonamento gold

Abbonamento studenti